Valori del rugby

Valori del rugby

Valori del Rugby

Disorientati e tediati dalla monotematica cultura sportiva imperante (calciocentrica), molti italiani hanno scoperto il rugby.

Da quando nel 2000 l’Italia è stata ammessa al torneo delle 6 Nazioni con Inghilterra, Francia, Galles, Irlanda e Scozia, il gotha dell’ovale europeo, via via la popolarità di questo sport è cresciuta, ed è cresciuta più di quanto non sia cresciuto il numero dei sui praticanti, che sono circa 80mila..

Cosa affascina del rugby chi il rugby non lo pratica?

Al largo dalla trappola della retorica, diciamo che il rugby attrae perché è uno sport che è fiero dei propri valori. E’ uno sport che trascende il fatto tecnico e si avvicina ad essere una filosofia di vita, contagiosa, comprensibile ed accessibile a tutti.

Attorno ai valori, il rugby ha costruito parte del suo successo (non dimentichiamolo, è “anche” uno sport spettacolare e tosto, e questo piace), resta quindi da svelare quali sono i valori del rugby.

Fate un giro per il web, troverete tante declinazioni, bellissimi e toccanti racconti dai quali evincere i valori del rugby: chi ama il rugby lo ama alla follia e come ogni innamorato partorisce dichiarazioni d’amore senza limiti.

Per non perderci, e per lasciarvi il gusto della ricerca e della lettura, siamo andati in casa di chi il rugby lo ha inventato e come tale ha l’esperienza, se non anche il diritto, di fissare e spiegare quali sono i valori del rugby.

La Rugby Football Union, la federazione inglese, ha commissionato ad un team di esperti - Core Values Task Group - un compito arduo ma basilare: sintetizzare, dopo quasi duecento anni di storia e cultura ovale, i valori fondamentali su cui si regge il rugby (Rugby Core Values). Da spiegare, condividere, trasmettere, sostenere. Eccoli:

1) Lavoro di squadra (Teamwork)
2) Rispetto (Respect)
3) Piacere (Enjoyment)
4) Disciplina (Discipline)
5) Spirito sportivo (Sportsmanship)

Sono i valori che sostengono intimamente questo sport e che si raccomanda di promuovere soprattutto nell’insegnamento.

1) Lavoro di squadra (Teamwork). Fondamentale nel rugby. Sport inclusive, che accoglie tutti, perchè lavorare come squadra arricchisce l’esperienza umana. In campo e fuori il rugbista lavora per la squadra, non per se stesso, comprende che ciascuno ha un ruolo.

"Nel Rugby cede l'agonismo individuale, il virtuosismo del singolo, per lasciare il posto all'ascesa del ‘gruppo’ nel quale le competitività individuali, prima si compongono, poi si fondono, risolutive, secondo schemi prestabiliti, traducendo i contributi e le capacità di tutti nella storia dell'evento. E' questa vita di "gruppo" una caratteristica specifica del rugby. Viverla significa tendere verso quella finalità formativa che sta tanto a cuore alle comunità sane, perché essa finalità ha come supporto una genuina educazione alla socialità" ("Sport e personalità valore educativo dello sport - il gioco del rugby" di Giannino Scuderi e Aldo Invernici - 1982).

2) Rispetto (Respect). Il rispetto reciproco è la base di questo sport. Rispetto per gli arbitri, e per le loro decisioni; per gli avversari; per il pubblico; per chi allena e per chi gestisce i club.

3) Piacere (Enjoyment). Il piacere, il divertimento è il motivo per il quale giochiamo a rugby, seguiamo il rugby, ci adoperiamo per il rugby, ci sentiamo parte della famiglia del rugby. Ovunque

4) Disciplina (Discipline). Alla base di questo sport c’è una forte disciplina, fatta di lealtà, onestà, osservanza delle regole.

5) Spirito sportivo (Sportsmanship). Amicizia Il rugby ha una consolidata tradizione di cameratismo che unisce compagni di squadra come avversari, ed in questo senso è lo sport della amicizia. Fair play sia sul campo che fuori, a rugby si gioca per ottenere la vittoria sul campo ma non a tutti i costi